Zero Branco FBC 1932 – Pramaggiore

Logo Zero Branco Zero Branco FBC 1932 4 - 4 Pramaggiore
24 Nov 2019 - 14:30Stadio "Parlotti" Via Giuseppe Taliercio - 31059 Zero Branco (TV)

FORMAZIONI

ZERO BRANCO FBC 1932:

Titolari: Mion Michele, Dametto Marco, Vizianello Andrea, Pettenò Alvise, Dal Castello Matteo, Salviato Alberto, Mascherin Tommaso (sost. con Parpinello al 29′ st), Zago Simone (sost. con Prete al 43′ st), Libralato Sebastiano, Mazzeo Fabio (sost. con Ogbajie al 17′ st), Brunello Michele (sost. con Patron al 20′ st).
A disposizione: Pezzato Lorenzo, Patron Nicolò, Prete Francesco, Costantini Enrico, Prete Mattia, Parpinello Andrea, Ogbajie Evans, Bondi Jacopo, Toniolo Paolo.

Allenatore: Vescovo Cristiano.

PRAMAGGIORE:

Titolari: Franzin Enrico, Sotgia Giuseppe, Baron Alessandro Antonio (sost. con El Khayar al 22′ st), Cicuto Marco, Rosso Umberto, Zanon Andrea, Casarotto Cristian (sost con Rosa al 42′ st), Grotto Nicola, Madiotto Andrea (sost. con Bertuzzo al 32′ st), Pavan Tommaso, Mussin Alessandro.
A disposizione
: Piovesan Joshua James, Zaccagnino Alessio, Miolli Alessandro, Bettoli Alessio, Reganaz Riccardo, El Khayar Yassin, Bertuzzo Matteo, Rosa Alex.
Allenatore: Piva Fabio.

Goal: Cicuto (24′ pt), Mascherin (45’ pt), Mazzeo (6′ st), Brunello (16′ st), Casarotto (29′ st), Ogbajie (38’ st), Cicuto (45′ st), El Khayar (49′ st). 

Ammoniti: Salviato Alberto, Madiotto Andrea, Baron Alessandro Antonio e Rosa Alex.

Espulsi: Sotgia Giuseppe (41′ st) per doppia ammonizione.

Arbitro: Sig. Dei Tos della Sez. di Conegliano.

CRONACA DELLA PARTITA

Gol e spettacolo sotto la pioggia di Zero Branco tra la capolista e il Pramaggiore.
Una partita infinita, che sembrava ormai indirizzata verso i padroni di casa, che però non hanno fatto i conti con il cuore dei veneziani, bravi a crederci sino alla fine e capaci di riprenderla nei minuti di recupero del secondo tempo.
Un pareggio giusto per quel che si è visto in campo, con tante disattenzioni difensive sia da una parte che dall’altra che hanno reso il match intenso e piacevole.
La squadra di Vescovo ha giocato solo a intermittenza, dimostrando come consuetudine le sue qualità offensive, ma ballando più del solito dietro, mentre l’undici di Piva è arrivato a Zero Branco con la ferma intenzione di portare a casa i tre punti, rendendosi pericoloso a più riprese, ma, di conseguenza, lasciando molto spazio alle ripartenze dei locali.
Avvio favorevole ai veneziani, che al 24’ sbloccano la gara con il piatto al volo di Cicuto, bravo ad inserirsi sull’insidiosissimo traversone dalla sinistra di Mussin.
Casarotto sfiora il raddoppio di testa e solo allora i trevigiani padroni di casa si scuotono dal torpore e iniziano a farsi vedere dalle parti di Franzin. È soprattutto Mascherin a caricarsi sulle spalle la sua squadra, mettendo a ferro e fuoco la difesa ospite.
A dieci secondi dall’intervallo, però, Mascherin sfugge a due difensori e di destro “buca” Franzin, non precisissimo nel suo intervento. Così nella ripresa lo Zero Branco esce con la voglia di ribaltare la situazione e non impiega molto nel riuscirci: al 6’, dopo una bellissima azione corale, Vizianello serve in mezzo per il numero dieci Mazzeo, che accorcia spedendo sotto la traversa per il 2-1. Al 16’ Brunello sguscia tra le maglia della difesa ospite e cala il tris.
Il Pramaggiore, però, non ha intenzione di darsi per vinto e comincia a spaventare con sempre maggiore convinzione Mion. Tanto che al 29’, sugli sviluppi di un corner, un pregevole sinistro al volo di Casarotto riapre la gara. I locali si affidano alle ripartenze e proprio da una di queste nasce il gol del 4-2,con Patron che serve a Ogbajie un pallone solamente da spingere in rete.
La partita sembra destinata verso un altro successo dello Zero Branco, ma al 45’ un lampo di Cicuto, su sponda di Bertuzzo, ripone nuovamente la partita in bilico. Così l’assalto finale si risolve a pochi secondi dal triplice fischio, con Grotto che sfrutta un mal posizionamento dei locali per regalare a El Khayar l’assist per la rete del pirotecnico 4-4 finale, per la gioia dei tifosi ospiti.
Nonostante il pareggio, i locali restano in vetta assieme alla Julia Sagittaria (a sua volta bloccata a Cavallino), mentre il Pramaggiore rimane a metà classifica e allontana di un punto la zona playout.

(tratta da “Il Gazzettino” del 25/11/2019)

ArabicChinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianJapanesePortugueseRussianSpanish